CRDSARCHITETTI







CASA DELLA CULTURA DI SAN GIOVANNI BIANCO





















Il progetto per la "casa della cultura" di San Giovanni Bianco affronta il tema del rapporto tra la scala della cittā e quella del paesaggio. Attraverso un nuovo dispositivo architettonico che lavora sull'articolazione del volume, sui materiali e sulla luce, si definisce un limite verso il declivio naturale e si apre una nuova scena urbana che affaccia sul fiume Brembo. La nuova scena č caratterizzata dal recupero dell'edificio esistente - simbolo di un processo rigenerativo dei caratteri del luogo -  e dal disegno di un nuovo suolo pubblico che costituisce il piano di riferimento per la costruzione di un fondale architettonico.
Il nuovo manufatto delimita uno spazio della cittā, articolandosi in due volumi distinti ma interconnessi dal sistema di collegamento verticale scala-ascensore: il museo per la raccolta dell'artista Giuseppe Milesi e la biblioteca civica con lo spazio per gli eventi.
Il gioco dei volumi č chiaro e netto, sospeso su di un basamento che ha il compito di ancorare il sistema costruito al suolo, mentre le aperture diventano "occhi" aperti sull'acqua, i ponti, i percorsi e il fronte urbano della sponda opposta.

Progetto di concorso: 2016
Progetto: Stefano Diene, Roberta Cattorini
Sito: via Arlecchino_San Giovanni Bianco
Superficie edificio: 950mq
Tipologia: edificio pubblico per la cultura, Museo Milesi_biblioteca_sala eventi